Cosa si intende per StartUp innovativa

Le Start-up innovative vengono definite quali società di capitali o cooperative costituite da soggetti residenti in Italia o in un altro Paese membro dell’UE, aventi sede produttiva, o anche una filiale in Italia. Questo particolare tipo di società, oltre che avere determinati requisiti, deve possedere, per essere tale un particolare oggetto sociale, sia questo esclusivo o prevalente, vale a dire: lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico.

L’obiettivo principale delle start-up è quello di favorire la crescita sostenibile, la nuova imprenditorialità, lo sviluppo tecnologico e l’occupazione, oggi sempre più in crisi, dei giovani.

C’è da dire che le start-up, per il solo fatto di essere tali, vengono ammesse ad una serie di benefici come finanziamenti e vantaggi amministrativi e finanziari.

Gianluca Crecco, managing director e da anni nel settore delle StartUp conosce bene queste dinamiche tanto che nel suo blog è possibile trovare molte informazioni sul punto, ne citiamo qualcuna di seguito.

Ebbene, la condizione principale per poter essere ammessi al beneficio dei vantaggi qui esposti è l’iscrizione nella sezione speciale del Registro delle imprese riservata, proprio, alle start up innovative. 

Un esempio di progetto di start-up è l’hub europeo per lo sviluppo di start-up del gaming nato a Torino.

In poche parole, il progetto ora prende il nome Quickload powered by OGR Torino e si presenta come il primo piano nato in Italia per l’accelerazione su scala europea dedicato alle startup che operano nel settore del gaming. 

L’idea è nata dall’hub Officine Grandi Riparazioni di Torino 34BigThings, uno studio di sviluppo torinese di videogiochi premium acquisito da Saber Interactive lo scorso novembre e Microsoft. 

Insieme, tramite il programma internazionale [email protected] supporterà il progetto con una specie di 100 mila dollari, invece Digital Magics, dpixel e Sellalab sono entrati nel piano come collaboratori in qualità di soci investitori.

Come è possibile candidarsi?

Le candidature su quickload.dev sono aperte dal 30 luglio 2021 e la chiamata è rivolta a startup e progetti che siano nell’ambito dell’entertainment o serious gaming. 

I candidati che verranno selezionati a mezzo di una apposita commissione di esperti saranno annunciati nel mese di novembre e verranno affiancati da un supervisore. Gli stessi avranno a disposizione le risorse necessarie per lo sviluppo del proprio business e/o delle relative idee creative. 

Il vero e proprio percorso di accelerazione inizierà il 6 dicembre, 2021 presso OGR Tech, ed avrà termine il 27 maggio 2022. 

L’opportunità, come annuncia anche Gianluca Crecco nel suo blog, permetterà alle migliori startup di serious e business game di essere selezionate per accedere al programma globale Microsoft for Startups.

Questo percorso si aggiunge ad altre 7 iniziative che sono già attive presso la sede OGR Tech, ed in particolare quello in esame si pone l’obiettivo di far restare i giovani in città, attuando una valorizzazione della cultura imprenditoriale nazionale, non dimenticandosi della commistione globale, che nel campo delle start-up innovative, ed in particolar modo questa incentrata sul gaming è di fondamentale importanza.

Ancora un altro scopo, a livello individuale, è sicuramente anche quello di guidare le start-up innovative che più lo meritano a trovare uno spazio nel mercato dei videogiochi, che nel 2020 ha prodotto in Italia un giro d’affari di circa 2,1 miliardi di euro, con una crescita del 21,9% rispetto al 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *